Offerta Capodanno 2013/2014!!!
Capodanno allo Chalet sul lago???
Fantastico!!!
(Capodanno 2015 in lavorazione)

San Silvestro in montagna

Dopo il successo degli altri anni, anche quest'anno lo Chalet organizza il cenone con veglione per trascorrere uno splendido Capodanno in montagna. Chi ben comincia.... infatti, il veglione in montagna è qualcosa di suggestivo e unico. L'atmosfera che si crea, dal cenone al veglione fino a mattina, la si può avere solo in una località di montagna con lago illuminato e in una struttura come lo Chalet sul lago. L'offerta, molto varia, è sicuramente con costi alla portata di tutti.

Per come è organizzato Capodanno, è l'ideale per grandi e piccoli gruppi anche formati da coppie, non molto indicato invece per coppie sole e bambini.

Capodanno gatto in festa Stelle filanti Capodanno Festa stelle filanti Coriandoli di San Silvestro Coriandoli di San Silvestro

Il programma:

20,30-21,00
Cocktail di benvenuto.
Tutti seduti per il cenone:
24,00
Brindisi con spumante.
E dopo!?!?
Si fa festa tutta la notte con:
Giochi... Balli... Karaoke...
02,00 (circa)
Tequila Time!!!
03,00 (circa)
Tutti fuori per... la Grolla attorno al fuoco!!!
04,00 (più o meno)
La spaghettata!!!
05,30 (molto circa)
Colazione con... Croissant e zabaione caldi!!!

Capodanno festa Capodanno brindisi

Il costo del cenone e veglione compreso:

All inclusive durante la cena fino alle 02,00; All inclusive soft drink dalle 02,00 a mattina; Spaghettata; Grolla; Colazione; Animazione e giochi; Insomma...

Il tutto a solo.... 110,00 euro!!!!

Ristorante Capodanno

Le origini del Capodanno... (scroll per vedere tutto il testo)

Per i babilonesi, il nuovo anno cominciava con la rinascita della Terra, cioè con la primavera. Ma allora come si è arrivati a festeggiare il Capodanno in inverno inoltrato, il primo di Gennaio? Leggete qui sotto! Gli antichi Romani continuarono a celebrare l'anno nuovo nel tardo marzo, ma il loro calendario era continuamente 'manomesso' dai vari imperatori; si scelse quindi 'sincronizzando' con il sole. Fu Giulio Cesare, nel 46 a. C., a creare quello che ancora oggi è conosciuto come il 'calendario Giuliano', che stabiliva che l'anno nuovo iniziava il primo gennaio. Il primo di gennaio i Romani usavano invitare a pranzo gli amici e scambiarsi il dono di un vaso bianco con miele, datteri e fichi, il tutto accompagnato da ramoscelli d'alloro, detti strenne come augurio di fortuna e felicità. Il nome strenna derivava dal fatto che i rami venivano staccati da un boschetto della via sacra ad una dea di origine sabina: Strenia, che aveva uno spazio verde a lei dedicato sul Monte Velia. La dea era apportatrice di fortuna e felicità; il termine latino strena,presagio fortunato, deriva probabilmente proprio dalla dea. Nel Medioevo molti paesi europei usavano il Calendario Giuliano, ma vi era un'ampia varietà di date che indicavano il momento iniziale dell'anno. Tra queste per esempio il 1 marzo (capodanno nella Roma repubblicana), 25 marzo (Annunciazione del Signore) o il 25 dicembre (Natale). Solo con l'adozione universale del calendario gregoriano (dal nome di papa Gregorio XIII, che lo ideò nel 1582), la data del 1 gennaio come inizio dell'anno divenne infine comune. Il Capodanno in montagna dello Chalet sul lago, nasce nel 2004, e da allora è un evento da non perdere tra le più belle montagne del Piemonte a meno di un'ora da Torino.